Sanmarco Informatica diventa PEPPOL Access Point certificato

Pubblicato il 22 Settembre 2021

Access Point (AP) accreditato a livello Europeo: Sanmarco Informatica ottiene la certificazione

Il Pan-European Public Procurement On-Line (PEPPOL) è un progetto promosso dalla Commissione Europea per individuare un insieme di elementi infrastrutturali e di specifiche tecniche che abilitino e facilitino le procedure di e-Procurement.

AGID ha assunto il ruolo di Peppol Authority per l’Italia e Sanmarco Informatica ha quindi passato anche questo step di certificazione.

Peppol eDelivery Network

Peppol utilizza la rete eDelivery per connettere diversi sistemi di e-Procurement, stabilendo una serie di processi aziendali e standard tecnici comuni. In questo modo è possibile avere a disposizione una rete interoperabile e sicura che collega tutti i punti di accesso, utilizzando lo stesso protocollo e gli stessi formati di messaggistica elettronica e applicando tecnologie di firma digitale, per proteggere il contenuto dei messaggi.

Una volta che l’azienda si connette al Peppol eDelivery Network (tramite un Peppol Access Point come Sanmarco Informatica), gli enti pubblici e le imprese private possono raggiungere rapidamente e facilmente qualsiasi altro partner commerciale, anche utilizzando Peppol.

Peppol PKI (sicurezza e fiducia)

Uno dei fattori di successo di Peppol sono i fattori di sicurezza e integrità.

La sicurezza e l’integrità delle transazioni commerciali effettuate attraverso la rete Peppol eDelivery si basano sull’utilizzo di un’infrastruttura a chiave pubblica (PKI) per stabilire una rete affidabile.

Quando i fornitori di Access Point firmano gli accordi sull’infrastruttura di trasporto Peppol, ricevono un certificato digitale Peppol. Questo certificato contiene le informazioni chiave per convalidare tutte le comunicazioni sulla rete Peppol. Il certificato è valido fino a quando l’Accordo sulle infrastrutture di trasporto è valido e può essere revocato se i fornitori di servizi violano l’Accordo. Ciò garantisce che solo i fornitori noti e affidabili forniscano servizi sulla rete di eDelivery.

L’Autorità Peppol deve garantire che i servizi Access Point (AP) siano forniti in conformità agli standard tecnici e alle specifiche del servizio stipulando accordi AP (Access Point) e SMP (Service Metadata Publisher) separati con ciascuno dei rispettivi provider all’interno del proprio dominio.

Come funziona la rete Peppol

Nel caso di un invio di documento nel quale il Mittente è collegato alla rete Peppol tramite Sanmarco Informatica, il modello di funzionamento della rete Peppol è “a 4 angoli”:

  1. Ruolo rivestito dal Mittente che produce il Messaggio (documento da spedire), che lo affida all’Access Point, il quale si preoccupa di immetterlo sulla rete Peppol;
  2. Ruolo rivestito da Sanmarco Informatica, in quanto Intermediario del Mittente, è connesso all’infrastruttura tramite il proprio Access Point, inoltra il messaggio da inviare all’Intermediario del Destinatario;
  3. Ruolo rivestito dall’Intermediario del Destinatario, anch’esso dotato di un Access Point che riceve il Messaggio e lo mette a disposizione del Destinatario;
  4. Ruolo rivestito dal Destinatario del documento, che riceve i messaggi dal proprio Intermediario.

Peppol SMP (pubblicazione dei partecipanti Peppol)

Tutte le organizzazioni partecipanti a Peppol pubblicano le proprie capacità di ricezione (indirizzi di consegna, processi aziendali e tipi di documenti supportati, etc.), utilizzando un servizio separato chiamato Service Metadata Publisher (SMP).

L’indirizzo di Sanmarco Informatica secondo le regole Peppol è il seguente:

I vantaggi di PEPPOL per le aziende

Peppol sta diventato il framework scelto dai governi di tutto il mondo per lo scambio di fatture elettroniche. La rete Peppol si dimostra più sicura di altre soluzioni per gli scambi elettronici. Questo è il motivo principale per cui sempre più aziende chiedono l’invio delle fatture elettroniche attraverso la questa rete: l’infrastruttura garantisce sicurezza e l’identificazione sicura e rapida delle aziende che le inviano e le ricevono.
Anche le aziende private stanno iniziando a trarre vantaggio dalla fatturazione elettronica e Peppol sta diventando la scelta più in uso.

Oltre alla sicurezza, Peppol possiede anche altri vantaggi, come:

  • L’integrazione tra sistemi e standard nazionali esistenti;
  • Favorisce gli scambi con tutti i partner registrati nella rete Peppol con una sola connessione;
  • Non far parte della rete mette le aziende in posizione di svantaggio, poiché oltre ai 32 paesi europei in cui gli standard Peppol sono in uso, si possono trovare partecipanti alla rete Peppol in Canada, negli Stati Uniti e a Singapore, l’Australia e la Nuova Zelanda, e sempre più paesi stanno aderendo alla rete Peppol;
  • Avere la certezza di ricevere le fatture, perché con Peppol una fattura finisce direttamente nel sistema di contabilità dell’azienda ricevente;
  • Non sono necessarie azioni manuali e quindi l’elaborazione delle fatture sarà più veloce;
  • Semplifica l’accesso a un mercato molto vasto;
  • Risparmio – Ricerche condotte in Europa, Australia e Nuova Zelanda hanno fornito queste cifre in termini di risparmio raggiungibile per la sola elaborazione elettronica delle fatture:
    • ≈ 19,80 € per l’elaborazione della fattura cartacea;
    • ≈ 18,24 € per l’elaborazione della fattura PDF (tramite e-mail);
    • ≈ 5,90 € per l’elaborazione della fattura elettronica.

E risparmi ancora maggiori si possono raggiungere digitalizzando l’intero processo di procurement.

Richiedi maggiori informazioni

  • Trattamento dati personali
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.